CONVEGNO ECCLESIALE DIOCESANO – 16 e 17 maggio 2018

“Abitare i crocevia della storia”

 “Le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce degli uomini d’oggi, dei poveri soprattutto e di tutti coloro che soffrono, sono pure le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce dei discepoli di Cristo, e nulla Vi è di genuinamente umano che non trovi eco nel loro cuore”.(GS 1)

 

 

E’ iniziato il consueto “cammino sinodale” in preparazione al Convegno Ecclesiale Diocesano (CED) del 16/17 maggio p.v.

Ogni Sacerdote, Diacono, Comunità parrocchiale, Comunità religiosa, i seminaristi teologi, le aggregazioni ecclesiali, moltissimi “laici” hanno ricevuto la scheda/percorso, quale strumento di lavoro, che li vedrà, nelle modalità più ampie e libere, lavorare sul percorso indicato.

 La sintesi di tutto il lavoro verrà consegnata al Vescovo e al Relatore del CED  … che, come già accaduto negli anni passati, ne terranno conto per le relazioni di fondo da tenersi nel primo giorno del CED.

Gli ambiti/attenzioni pastorali sono quelli individuati dalla Lettera Pastorale, pubblicata e consegnata nel 2015, del nostro Arcivescovo: «”Va’ e d’ora in poi non peccare più”  – Generare nella misericordia»  : giovani – famiglia – mondo del lavoro – missione dei laici.

Il 17 maggio i previsti cinquecento convegnisti lavoreranno per ambiti/attenzioni pastorali ai tavoli.

Sono previsti complessivamente 52 tavoli, 13 tavoli per ogni ambito/attenzione pastorale.

Un lavoro di coordinamento importante sarà svolto dai 4 Moderatori e dagli oltre 52 facilitatori.