“Fame e sete di giustizia” … digiuno di solidarietà

Un digiuno a staffetta di solidarietà con i migranti, a partire da lunedì 29 marzo, inizio per i cristiani della Settimana Santa. “Fame e sete di Giustizia” è il titolo dell’appello, sottoscritto anche dal Gruppo Abele, promosso per recuperare il senso originario e radicale dei Vangeli con uno sguardo alla Costituzione e al diritto sociale, per fondere le istanze di liberazione e giustizia sociale. Una mobilitazione lanciata da Cantiere Casa Comune  per accendere fari sulle tragedie che continuano a insanguinare il Mediterraneo, e non solo, e per “ricordare a tutti l’impegno inderogabile di salvare ogni vita umana, un dovere morale che unisce credenti e non credenti”. 

L’Ufficio MIGRANTES della nostra Diocesi aderisce all’iniziativa proponendo come giornata il 

21 maggio 2021

 

all’iniziativa possono aderire tutti.

 

Intanto ci ritroviamo il 21 maggio alle ore 19.30 presso la parrocchia Santa Maria Regina in Siponto per un momento di preghiera.

Intervista ad Emanuela dell’Equipe Diocesana dell’Ufficio Migrantes della nostra Diocesi
Intervista ad Emanuela inizia dal minuto: 1: 29:00

 

VISITA LA PAGINA DELL’INIZIATIVA