TERRA SANTA … la nostra solidarietà

clicca su questo rigo per saperne di più

Si tiene oggi in tutte le parrocchie cattoliche del mondo la Colletta per la Terra Santa (o nella denominazione latina «Collecta pro Locis Sanctis»), ovvero la raccolta delle offerte destinate al sostegno della presenza cristiana nei luoghi attraversati dal Signore e altri territori annessi.

Naturalmente la situazione della Terra Santa è segnata dalla pandemia in corso, con i tanti disagi e con il blocco del turismo religioso, fonte di sostentamento primaria.

Scrive il cardinale Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese orientali, nella lettera di presentazione della Colletta di quest’anno: «Nel 2020 i cristiani di quelle terre hanno sofferto un isolamento che li ha fatti sentire ancora più lontani, tagliati fuori dal contatto vitale con i fratelli provenienti dai vari Paesi del mondo.

Hanno patito la perdita del lavoro, dovuta all’assenza di pellegrini, e la conseguente difficoltà a vivere dignitosamente e a provvedere alle proprie famiglie e ai propri figli». Inoltre «è venuto meno anche parte dell’aiuto economico che la Colletta pro Terra Sancta ogni anno garantiva, a motivo delle difficoltà di poterla svolgere in molti Paesi nel 2020». Se verrà meno questo piccolo gesto di solidarietà, ricorda Sandri, «sarà ancora più difficile per tanti cristiani di quelle terre resistere alla tentazione di lasciare il proprio Paese, sarà faticoso sostenere le parrocchie nella loro missione pastorale, e continuare l’opera educativa attraverso le scuole cristiane e l’impegno sociale a favore dei poveri e dei sofferenti».

da AVVENIRE – 02/04/2021